Carabinieri

Sono stati convalidati gli arresti dei due dipendenti dell’azienda di Latina Abc avvenuti nei giorni scorsi, dopo l’indagine che è stata condotta dai carabinieri della Compagnia di Latina. Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Latina ha convalidato entrambi gli arresti confermando la misura cautelare ai domiciliari. I due uomini, A. A., 53 anni, e D. S. L, 64 anni, sono accusati difurto aggravato per aver sottratto rifiuti ingombranti dai punti di raccolta del capoluogo e dai cassonetti.  I rifiuti, per lo più elettrodomestici che i cittadini avevano gettato via, venivano caricati e stoccati all’interno di un terreno privato, ufficialmente preso in locazione da due giovani del capoluogo, denunciati in concorso per gestione non autorizzata di rifiuti. L’obiettivo era quello di rigenerare gli elettrodomestici e poi rivenderli sul mercato ottenendo guadagni illeciti. L’indagine è stata avviata dopo una segnalazione arrivata proprio da Abc per sospetti di irregolarità.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui