Commissariato P. S. di Cisterna

Sono stati episodi di violenza, minacce, daggiamenti e risse tra due gruppi familiari di Cisterna che sono sfociati in una vera spedizione punitiva lo scorso luglio. Una faida familiare che ha portato nella giornata del17 aprile, a tre misure cautelari a carico di due uomini e una donna, tutti fratelli, disposte dal tribunale del Riesame di Roma. Tutto risale a oltre un anno fa e lo scorso luglio i tre componenti di un nucleo familiare avevano raggiunto l’abitazione dei rivali armati di una pistola, che era stata successivamente rinvenuta dai poliziotti del commissariato nel corso di una perquisizione. Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Claudio De Lazzaro della Procura di Latina, hanno portato alla custodia in carcere per i due fratelli ed all’obbligo di firma per la sorella. Per due dei componenti della famiglia rivale, denunciati in stato di libertà, il Questore di Latina ha emesso tre misure di prevenzione: un avviso orale e due Daspo Willy che vieteranno loro la frequentazione di locali pubblici.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui