Tribunale

Un uomo di 78 anni avrebbe molestato due bambine, una delle quali affetta da deficit cognitivo, entrambe residenti nel suo stesso palazzo. Un’ accusa pesante della quale è chiamato a rispondere lo stesso anziano per il quale è stato chiesto il rinvio a giudizio per violenza sessuale con l’aggravante che la vittima è minorenne. L’uomo doveva comparire nella mattina del 15 ottobre davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Mario La Rosa ma per un impedimento del magistrato l’udienza è stata rinviata all’8 aprile del prossimo anno. Secondo la ricostruzione dell’accusa, che nasce dalla denuncia presentata dalla mamma della bimba di 9 anni, l’indagato, approfittando anche del deficit della vittima, nell’estate 2018 l’avrebbe toccata nelle parti intime e in una occasione si sdarebbe anche spogliato davanti a lei chiedendole una prestazione sessuale. A raccontare il tutto la stessa bambina, incalzata dalla mamma che si era insospettita per alcune voci che circolavano all’interno del palazzo su quel condomino. Tanto che anche un’altra bambina dello stesso condominio ha riferito di essere stata baciata dall’uomo sulle labbra nell’estate del 2017. Accuse pesanti che sono costate al 78enne, difeso dall’avvocato Antonio Pierro, una richiesta di rinvio a giudizio da parte del sostituto procuratore Daria Monsurrò.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui